Expo. Lesson N.2

Expo. Lesson N.2

Eccoci a Expo. “Ma che figo!” Questa è stata la prima esclamazione passati i cancelli.

Si perché quella che vi troverete d’avanti è un’area ampia, vasta, grandissima e un pot-pourri di installazioni colorate che rappresentano gli stati del mondo. Un mondo bello e vario, fatto di diverse sfaccettature e contraddizioni, quanto di affascinanti culture. Passerete da un ballo irlandese ad un invito ad attraversare le reti del padiglione Brasiliano o ad ammirare lo spettacolo dell’albero della vita.

Visitare tutti i padiglioni è difficile, lo spazio è vasto e le cose da vedere molte, ecco quindi i nostri preferiti:

– Padiglione Zero per la sua bellezza

– L’Estonia in quanto le altalene di legno sono uniche

– La Svizzera per il concetto ecosostenibile che sta alla base della struttura

– il padiglione Azerbaijan ribattezzato dagli addetti ai lavori come “the jewel”, il gioiello

– Il Padiglione Europa per la storia d’amore tra Sylvia e Alex

– Il Future Food Distric con il Supermercato del Futuro, la cosa più interessante e tecnologica che potete trovare dentro Expo. Il wow effect è assicurato!

– Save the children, che spiega attentamente cosa si fa per aiutare chi ha fame nel mondo con un percorso divertente e istruttivo

E voi, qual è il vostro preferito?

Bookmark and Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *